Disostruzione pediatrica: progetto di AREU e Regione Lombardia che insegna le tecniche anti soffocamento per salvare i bambini

Tipo di informazione: 
Comunicato stampa
Data Comunicato: 
Lunedì, 27 Febbraio, 2017

Video e materiale informativo saranno distribuiti in tutti gli asili e nelle strutture sanitarie della Lombardia
Ogni anno segnalati almeno 50 casi di soffocamento che riguardano i bambini

Brescia, 27 febbraio 2017 - Imparare a gestire in modo corretto e tempestivo le situazioni di emergenza in cui si verifica un’ostruzione improvvisa delle vie aeree di un bambino. Questo l’obiettivo del progetto “Salvare un bambino: guida alle manovre di disostruzione pediatrica”, consistente nella realizzazione di un video dedicato agli insegnanti delle scuole dell’infanzia lombarde e ai genitori dei bambini che le frequentano, e che sarà distribuito in tutti gli asili e asili nido della Lombardia, nonché in tutte le  strutture sociosanitarie lombarde.
Ogni anno in Italia sono segnalati almeno 50 casi di soffocamento che interessano i bambini, il 60% dei quali riguardano bambini di età inferiore ai 4 anni –ha spiegato il Presidente Fabio Rolfi-. Poco può fare in questi casi il personale medico del Pronto Soccorso, perché solo la tempestività può salvare la vita dei bambini a rischio soffocamento. E la tempestività –prosegue Rolfi- può essere garantita solo da chi è lì in quel preciso momento, genitore, insegnante o semplice ed occasionale passante. Ognuno di noi può essere determinante nel salvare la vita di un bambino dal rischio di soffocamento e per questo è importante che tutti possiamo apprendere le tecniche e le modalità con cui intervenire”.

Video e progetto sono stati presentati in anteprima questa mattina presso la sede dell’Ufficio Territoriale Regionale (UTR) di Brescia: alla conferenza stampa hanno parte il Presidente della Commissione regionale “Sanità e assistenza” Fabio Rolfi, l’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera (in teleconferenza da Milano), il Direttore di AREU Lombardia (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) Alberto Zoli, il primario del Pronto Soccorso pediatrico degli Spedali Civili di Brescia Alberto Arrighini e la dirigente dell’Ufficio Scolastico di Brescia Federica Di Cosimo. Sulla necessità di promuovere su questo tema una formazione ad ampio raggio hanno insistito tutti i relatori presenti.
Numeroso il pubblico presente in sala, con tanti docenti, operatori di settore, rappresentanti di associazioni di genitori e di associazioni scolastiche.

Il progetto, in attuazione della legge regionale n.7 del 2015 sul primo soccorso pediatrico, è nato dalla collaborazione tra Regione Lombardia e AREU, con l’obiettivo di fornire alcune indicazioni di primo soccorso utili su cosa fare (e su cosa non fare) in caso di emergenze nei bambini, in particolare nelle situazioni a “rischio di soffocamento”.
La Lombardia –ha ricordato il presidente Fabio Rolfi- è stata la prima regione italiana ad approvare una legge specifica che promuove la formazione e la conoscenza delle tecniche salvavita pediatriche a 360° gradi
Il valore civico dell’intero progetto è basato su indicazioni e consigli di comportamento nelle situazioni di emergenza, in particolare mentre si aspetta l’arrivo dei soccorsi sanitari, in modo da mettere in pratica manovre fondamentali per salvare la vita del bambino. Il video è stato realizzato sia in lingua inglese che in lingua italiana.

 

 

Aurelio Biassoni
Struttura Stampa
Tel. 02/67482073 - 335/6470190
Fax 02/67482545
aurelio.biassoni@consiglio.regione.lombardia.it
www.consiglio.regione.lombardia.it

 

 

 

Top