Fondo di solidarietà per finalità umanitarie – Anno 2019

Anche per il 2019 l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale ha stabilito i criteri e le modalità per l’assegnazione del Fondo di Solidarietà per finalità umanitarie, alimentato applicando, in via obbligatoria per i Consiglieri regionali e facoltativa per gli altri utenti, un particolare listino per le consumazioni presso la caffetteria interna alla sede consiliare.

La partecipazione all’assegnazione del contributo è riservata ai soggetti sociali di natura privata, senza scopo di lucro, che abbiano realizzato l’attività per la quale è previsto il contributo e che hanno svolto nell’anno 2018 attività caritatevole e assistenziale con la distribuzione gratuita di pasti o di altri generi di prima necessità in Lombardia.

Le domande e relativi allegati, devono essere indirizzate all’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia, via Fabio Filzi 22 – 20124 Milano, entro e non oltre l’8 marzo 2019, secondo le modalità e procedure previste nell’Avviso pubblico (leggi www.consiglio.regione.lombardia.it).

L’ammontare del “Fondo”, costituito dalle somme accantonate nell’anno 2018, è di euro 7.476,93. Il contributo è ammesso, per ciascun beneficiario, entro il limite massimo del 25% dell’ammontare del Fondo.

L’Ufficio di Presidenza assegnerà i contributi tenendo conto dei seguenti criteri di valutazione: consistenza dell’attività svolta; situazioni di particolare necessità; valore emblematico dell’iniziativa; rappresentatività dei territori.

Sul sito internet del Consiglio della Regione Lombardia, nella sezione “Amministrazione trasparente – Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici, criteri e modalità”, saranno pubblicati l’elenco dei soggetti sociali beneficiari con l’ammontare del contributo assegnato e copia delle relazioni sull’attività caritatevole che hanno svolto nell’anno 2018.