Quattro lombardi tra i giovani Alfieri di Mattarella

Quattro ragazzi lombardi sono stati insigniti dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dell'attestato d'onore di "Alfiere della Repubblica". Fanno parte dei 28 giovani italiani che si sono distinti per "impegno e azioni solidali" e rappresentano, attraverso la loro testimonianza, "il futuro e la speranza in un anno che rimarrà nella storia per i tragici eventi legati alla pandemia".
I premiati della nostra regione sono: Silvia Artuso, 9 anni residente nel Comune di Albino (Bergamo), che durante il lockdown ha inviato la lettura quotidiana registrata di un libro ai suoi compagni di classe; Silvia Cavalleri, 13 anni di Pedrengo (Bergamo), che ha comunicato in maniera speciale con un coetaneo disabile rimasto orfano del padre a causa del Covid; Davide Paladini, 11 anni di Milano, per aver messo le sue conoscenze a disposizione di un compagno con problemi di inserimento; Davide Siciliano, 17 anni di Brescia, per l'aiuto offerto alle persone che non potevano uscire di casa durante il lockdown. A loro sono andati a nome del Consiglio regionale della Lombardia le congratulazioni e i complimenti del Presidente Alessandro Fermi e dell'Ufficio di Presidenza.