A Erba la 45° edizione della Mostra dell’Artigianato

Superare i 40mila visitatori e mettere in vetrina tutto ciò che l’artigianato sa incarnare e portare avanti in modo innovativo sul territorio lombardo.
Sono gli obiettivi primari della 45° edizione della Mostra dell’Artigianato inaugurata il 27 ottobre a Erba presso gli spazi di Lariofiere: un appuntamento che per una settimana mette Como e Lecco sotto i riflettori grazie a oltre 180 espositori e soprattutto alla qualità delle proposte, spaziando da settori tradizionali come arredo e moda, al restauro, alla digitalizzazione e all’agroalimentare. Durante la cerimonia inaugurale, a portare il saluto delle istituzioni è stato Alessandro Fermi, Presidente del Consiglio regionale.  
Il nostro grazie più grande e sincero va sicuramente a chi con la sua presenza anima questa fiera, a chi ogni giorno continua a mettersi in gioco con la propria professionalità, il proprio impegno, le proprie esperienze e le proprie conoscenze, consentendo all’economia lombarda e lariana di continuare a crescere pur in un momento di grande crisi e difficoltà economica internazionale –ha sottolineato il Presidente Fermi-. Tutte realtà che rendono vivo il nostro territorio e garantiscono ancora la sua tenuta occupazionale e sociale con risorse proprie, senza gravare su sussidi di mantenimento pubblici. In un momento come questo dovere delle istituzioni a ogni livello deve essere quello di continuare a sostenere concretamente realtà come quelle artigiane, che favoriscono la crescita di un territorio e che generano profitto e consumi, garantendo condizioni reali di sviluppo e crescita. Oggi –ha aggiunto Alessandro Fermidobbiamo mettere le nostre imprese, in particolare le piccole e medie imprese artigiane, nelle condizioni di potersi esprimente al meglio aiutandole nei processi di internazionalizzazione e incentivando concretamente percorsi veri di semplificazione e snellimento burocratico. L’autorevolezza e la funzionalità delle nostre istituzioni si misurerà anche nella capacità di produrre leggi di semplificazione: le imprese e gli artigiani non ci chiedono nuove leggi, ma di rendere più semplici, chiare e rispondenti ai bisogni quelle che già ci sono, consapevoli che oggi gli eccessi burocratici incidono in Lombardia per il 27% sui costi reali sostenuti dalle piccole e medie imprese e dalle realtà artigiane”.
Fermi ha quindi ricordato le misure e i bandi messi in campo da Regione Lombardia per sostenere le imprese artigiane, facendo riferimento in particolare a iniziative come “Al via”, Intraprendo” e al bando “Start Up”.
La testimonianza concreta e quotidiana di chi è presente qui oggi –ha evidenziato ancora Alessandro Fermi–  ci insegna che la nostra società è ancora una società sana, viva, capace di costruire e generare sogni che si possono realizzare. In primo luogo, il sogno di chiunque di noi, quello di avere una aspirazione e di riuscire a realizzarla con le proprie capacità e le proprie forze. Un sogno che qui, in questa terra lariana e lombarda, abbiamo sempre saputo tradurre in realtà e che ancora oggi vogliamo continuare a fare. Alle istituzioni –ha concluso il Presidente Fermiil dovere di non far venir mai meno le condizioni perchè questo possa continuare ad avvenire, unito all’augurio di ritrovare e rinnovare sempre le nostre radici comuni per sviluppare un rinnovato senso di appartenenza”.

La Mostra dell’Artigianato rimarrà aperta fino a domenica 4 novembre. Il biglietto d’ingresso costa 5 euro, ma dopo le 18, ogni giorno, l’ingresso è gratuito; nei giorni feriali gli stand sono aperti dalle 15 alle 22. L’1, 2, 3 e 4 novembre dalle 10 alle 22.
Presenti, oltre alle eccellenze del settore legno arredo della Brianza, stand dedicati ad accessori (compresi quelli per il Natale), idee per la casa, aree benessere, abbigliamento, gioielli e nuove tecnologie. Non manca poi un largo spazio per lo street-food con percorsi di gusto e momenti dedicati alle regioni d’Italia.
In programma anche convegni, laboratori per i bambini e una sfilata di auto e di moto d’epoca. Tra le iniziative un focus dedicato alla Russia, con incontri fra operatori, momenti con i ragazzi delle medie e delle superiori, una serata con il presentatore Rudy Zerby (mercoledì alle 20.30), la premiazione del concorso letterario “Mondo artigiano” (il 3 novembre alle 20.30) ed esibizioni musicali.
Tra le iniziative permanenti, un laboratorio di merletto e una mostra di quadri e sculture del Gruppo artistico erbese.